TERREMOTO IN SERBIA: un appello! - IPB-ITALIA - Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

IPB-ITALIA

Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

Nuovo aspetto del sito e maggiore fruibilità dei contenuti!
Segnalate comunque eventuali malfunzionamenti. Grazie!

Volete tenervi aggiornati sulle ultime novità? Seguiteci su Twitter!


TERREMOTO IN SERBIA: un appello!

5 novembre 2010 di roberto

Nelle cronache quotidiane ci sono Good News ma anche Bad News… e quanto leggo stamani - non dai giornali ma dall’associazione Un Ponte per, rilanciato dal sito pacifista Peacelink - esige una mobilitazione, per quanto ci è possibile, di fondi e di solidarietà.

Il 3 novembre scorso infatti, un forte terremoto ha colpito una regione centrale della Serbia, nell’intorno della città di Kraljevo, causando distruzioni in quei luoghi dove a fatica la popolazione stava riuscendo a risollevarsi dagli sconvolgimenti delle lunghe guerre passate. Un Ponte per è presente da dieci anni in aiuto degli abitanti della zona, e adesso chiede aiuto a sua volta, per l’emergenza immediata che, come si legge dall’articolo, è urgente e notevole.

Le prime testimonianze parlano di enormi danni a case e strutture pubbliche essenziali. L’ospedale pubblico ha subito numerosi crolli ed è rimasto senza luce né acqua e con una sola sala operatoria agibile.

Per rimanere vicini alle famiglie sostenute, alle loro immediate esigenze, per aiutarli a ricostruire le loro case Un ponte per… lancia una raccolta fondi straordinaria ed, insieme alle organizzazioni locali di Kraljevo, identificherà le situazioni di maggiore vulnerabilità.

Leggi tutto dal sito di Peacelink!

Questo articolo è stato pubblicato il venerdì, novembre 5th, 2010 alle 10:22 ed è archiviato in Dalla Società Civile, Nel mondo. . Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il Feed RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.



Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per inserire un commento.