“Salviamo Fatma”, è stato un successo - IPB-ITALIA - Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

IPB-ITALIA

Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

Nuovo aspetto del sito e maggiore fruibilità dei contenuti!
Segnalate comunque eventuali malfunzionamenti. Grazie!

Volete tenervi aggiornati sulle ultime novità? Seguiteci su Twitter!


“Salviamo Fatma”, è stato un successo

16 marzo 2011 di roberto

E’ stato un grosso successo lo spettacolo realizzato lo scorso 12 marzo al teatro “Rossini” di Lugo. Come si ricorderà è stato pensato per offrire un grosso segno di ringraziamento a quanti si sono prodigati per le cure e la salvezza di Fatma Basm Hassan, la ragazzina irachena malata di talassemia major, la scorsa primavera ospite in Italia.

corriere_teatro_rossini.jpgNella conferenza stampa svoltasi in precedenza presso la rocca di Lugo, si è sottolineata l’importanza dell’evento che, pur partendo dal caso singolo delle cure a Fatma, ha contribuito a facilitare l’apertura di un centro per la cura della talassemia direttamente a Sulaymanyah, nel Kurdistan iracheno.
“Alla fine non c’era più il palco e il pubblico ma eravamo tutti insieme, abbracciati e uniti per questa cosa grande, sicuramente più grande di noi, ma che abbiamo fatto!!! siamo riusciti a fare, con l’aiuto di tutti, tutti ci abbiamo messo un pezzetto del nostro cuore e abbiamo fatto una GRANDE SQUADRA VINCENTE!!!!!
Non avevo dubbi ma ora ne sono certa FATMA SI SALVERA’ e IL CENTRO PER LA CURA DELLA TALASSEMIA non tarderà a salvare gli altri bambini iracheni che sono ammalati e non perchè non ci hanno incontrato non meritano anche loro di essere salvati.
CE L’ABBIAMO FATTA!!!!!”

Nota: a questo link si accede alla galleria delle immagini, tuttora in via di completamento, e agli articoli della rassegna stampa.

Questo articolo è stato pubblicato il mercoledì, marzo 16th, 2011 alle 18:22 ed è archiviato in Appuntamenti, Iniziative, Progetto Iraq. . Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il Feed RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.



Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per inserire un commento.