La riforma delle Nazioni Unite passa dall’università di Forlì - IPB-ITALIA - Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

IPB-ITALIA

Associazione per la pace, il disarmo, la soluzione nonviolenta dei conflitti

Nuovo aspetto del sito e maggiore fruibilità dei contenuti!
Segnalate comunque eventuali malfunzionamenti. Grazie!

Volete tenervi aggiornati sulle ultime novità? Seguiteci su Twitter!


La riforma delle Nazioni Unite passa dall’università di Forlì

28 ottobre 2004 di roberto

- Comunicato Stampa e articoli -

Il giorno 5 novembre 2004 alle ore 11 presso la Sala Gandolfi in Palazzo Mangelli (corso Diaz 45 Forlì) avrà luogo la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione a riconoscimento dell’importante ruolo attivo di alcuni studenti di Scienze Internazionali e Diplomatiche “ Roberto Ruffilli” e della SSLIMIT ( Scuola Superiore di Interpreti e Traduttori) durante il Focus Group sulla riforma delle Nazioni Unite, che si è svolto a Firenze il 25-26 settembre.

“Una esperienza fuori del comune: durante l’estate…” - Leggi l’articolo scritto da Michela Ricciarini.

La voce dei giovani al Focus Group (di Eleonora Piazzi)


L’IPB-Italia ha voluto in questo modo sottolineare il grande impegno di tutti questi ragazzi. Gli studenti del SID hanno svolto un prezioso lavoro di ricerca – analisi - studio dei documenti prodotti dalla società civile e attinenti alla questione della riforma delle Nazioni Unite, sintetizzandoli. Inoltre hanno partecipato attivamente all’evento svolgendo le mansioni di accoglienza degli invitati e collaborando alla redazione della bozza del documento finale, utilizzando i loro scrupolosi appunti presi durante gli interventi dei partecipanti al Focus Group. Questo documento finale, denominato The Florence Appeal, verrà consegnato durante la conferenza stampa che si terrà alle N.U. di Ginevra direttamente nelle mani di un alto rappresentante delle Nazioni Unite se non addirittura di un membro dell’U.N. High Level Panel nominato il 23 settembre 2003 dal Segretario Generale Kofi Annan con l’incarico di analizzare l’argomento della riforma delle Nazioni Unite consultando le istanze della società civile e di redigere un piano di proposte.
Gli studenti SID hanno, inoltre, attraverso la loro speaker Eleonora Piazzi, hanno potuto dare lettura ad un loro intervento durante la seduta plenaria del Focus Group esprimendo il loro punto di vista sulla problematica.
Gli studenti della SSLIMIT hanno anch’essi svolto un importantissimo compito garantendo la traduzione simultanea alle interviste stampa, agli interventi delle varie autorità nonchè anche a molti partecipanti che provenivano da tutte le parti del mondo costruendo un prezioso ponte linguistico, rendendo più semplice ed agevole la comunicazione.
Per questi ultimi si è trattato di un’ottima occasione per verificare le proprie abilità linguistiche, testandosi direttamente sul campo in traduzioni simultanee e consecutive.
C’è da dire che già da tempo fra IPB-Italia e la Scuola SSLIMIT di Forlì si è dato vita ad una proficua collaborazione dove l’IPB-Italia attraverso le proprie attività si propone ai ragazzi come una sorta di palestra linguistica internazionale ad alto livello ed è indiscutibile che la buona qualità degli insegnamenti di questa scuola forlivese hanno fino ad oggi contribuito a garantirne il successo.

Alla cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione saranno premiati i seguenti studenti:
- Scienze internazionali e diplomatiche “Roberto Ruffilli”:
Eleonora Piazzi, Maria Elena Zaccaroni, Enrico Di Lena, Paolo Senatore, Luciano Scambiato, Marta Puglisi, Giulia Meschino, Michela Da Rodda, Michela Marzoli, Annalisa Caponero, Consuelo Pacetto, Michela Ricciarini, Silvia Masetti.
- SSLIMIT:
Ottaviani Silvia, Agostina Verdini, Giorgia Capponi, Nadia Tampieri, Francesca Nicolini, Giorgia Sessi, Maria De Laurentiis, Matteo Madrigali, Francesca Rivano

Maria Elena Zaccaroni

Questo articolo è stato pubblicato il giovedì, ottobre 28th, 2004 alle 11:29 ed è archiviato in Comunicati stampa, Focus Group 2004, Iniziative. . Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il Feed RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.



Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per inserire un commento.